Gen 5, 2016 - Senza categoria    3 Comments

Il mio nuovo MyBlog

L’illegalità e la disuguaglianza sono le due componenti della vita quotidiana della nostra povera Repubblica Italiana. Può sembrare una affermazione generica, buttata cosi per il gusto di piangerci addosso e che a detta del presidente Renzi sono frasi degne di Corvi e Gufi che hanno a cuore che sull’ Italia si abbattano disastri, epidemie, cataclismi per poi addossare la causa al governo.
Se non il governo Renzi comunque la confusione è la conseguenza del sistema politico tutto italiano dove i rappresentanti dei cittadini disattendono alla luce del sole le indicazioni della volontà popolare per di più appoggiati dalla Costituzione che libera gli eletti a tradire le promesse fatte in campagna elettorale. Partiti e Burocrazia sono quindi due aspetti figli di una mentalità parassitaria, che occupano lo stato , lo gestiscono a piacimento e lo impoveriscono. Sono due organi lontani dalle aspettative dei cittadini che lavorano , dalle imprese che pagano le tasse ormai in maniera insopportabile tanto che spesso molte attività sono costrette a chiudere in difetto di risorse, una realtà intollerabile e contrario a ogni buon senso e a quel principio che stabilisce che ogni cittadino ha diritto a un lavoro e di contribuire alle necessità dello stato secondo le proprie possibilità. Un vero sopruso , un vero atto violento da parte delle istituzioni che non rispettano la libertà e dignità del cittadino che vorrebbe esercitare un’attività anche a costo di ricavi sotto il minimo sostenibile.
La nostra POVERA ITALIA è in questo stato non per colpa dei cittadini che non lavorano o evadono bensi’ per la CONFUSIONE dei valori. L’Italia purtroppo è diventata una terra di nessuno. Lo Stato è inesistente e serve solo per appagare la stoltezza di cittadini con propensioni ambigue e certamente non utili alle esigenze di una società di eguali. In questo clima di degrado morale e culturale , a loro agio si muovono e pullulano una infinità di cittadini che hanno a cuore solo il tornaconto personale tradendo e trascurando completamente il motivo per cui sono stati eletti. Purtroppo un tale sistema è conseguenza del degrado DI IDEALI dei partiti dove alloggiano, si annidano e si allevano una infinità di cittadini, apparentemente preparati, a gestire il potere con finalità e scopi che le cronache dei giornali, ogni giorno, riportano essere contrarie al bene comune.

Il mio nuovo MyBlogultima modifica: 2016-01-05T11:19:25+01:00da giusetilocca44
Reposta per primo quest’articolo

3 Commenti

  • Questo è un commento di esempio. Per gestire i commenti fai il login e poi vai alla sezione Commenti del tuo blog: potrai modificarli o cancellarli.
    Puoi decidere per ogni post o articolo se avere o meno i commenti.

  • Cosa fare per modificare certi aspetti della nostra vita repubblicana che nel 1946, attraverso un referendum ne ha sancito la forma di governo ma non riesce ad assicurare ai suoi cittadini i valori elencati nella Costituzione?
    Il ns libro della costituzione è un testo di propositi a difesa del DIRITTO tra i più completi del mondo. Formalmente è una DEMOCRAZIA in cui i cittadini svolgono apparentemente una serie di attività che nel concreto una miriade di insensate leggi ne limitano la Libertà.
    E’ una cosa strana quanto inaccettabile e insopportabile che cittadini delinquenti non siano perseguiti dalla legge se non in maniera blanda,ambigua ma anzi liberi , invogliati e stimolati a compiere atti illeciti . Altri cittadini invece vengano meticolosamente controllati e spesso bastonati se non criminalizzati da un sistema che per l’appunto è sempre attento nel suo ruolo di implacabile ESATTORE.
    Capita quindi che cittadini con la mentalità del PARASSITA si attivino contro aziende commerciali e aziende agricole e produttive per mettere a segno le loro scorribande truffaldine alla luce del sole. Denunce e segnalazioni cadono nel nulla, rinchiuse e dimenticate nei cassetti di tenenze di CARABINIERI e FINANZA, di Prefetti e Procuratori. In questo stato di cose l’ILLEGALITA’ cresce e fa affari. Le forze dell’ordine sembra non abbiano armi per fermare tali predoni liberi di razziare e rivendere il bottino liberamente senza fatturare ,emettere scontrini evadendo IVA e omettendo di presentare DICHIARAZIONE DI REDDITO. Il truffato , naturalmente abbandonato dalle ISTITUZIONI, dovrà sempre e comunque pagare onde evitare di essere PERSEGUITATO e ROVINATO dalle quelle istituzioni delegate a controllare che il gioco si svolga in maniera corretta.
    Il cittadino delinquente quindi viene tutelato, il cittadino che segue le leggi, che paga le tasse per essere difeso viene lasciato solo , abbandonato nei suoi problemi che lo porteranno al FALLIMENTO, ad emigrare perchè ha perso tutto il ricavato di un anno di duro lavoro.
    Eppure tutti i gioni si parla di EVASIONE. Si un’EVASIONE creata dallo stesso stato che reclama più correttezza dai cittadini onesti che non vengono tutelati. Una situazione strana, lampante, catastrofica di uno STATO ASSENTE e CONFUSO. Perchè si paghino le tasse occorre che il cittadino dai sani principi che riceve un’offesa va subito, immediatamente, oggi difeso. Il truffatore va immediatamente, subito, oggi contattato, interrogato sulla vicenda, ristabilite le responsabilità EVIDENTI e chiederne all’istante la restituzione del mal tolto pena l’imposizione di sanzioni come limitare la libertà di agire e di muoversi fuori dal proprio paese o città o di compensare in qualsiasi maniera il danneggiato. Lo STATO nel frattempo rifonderà il TRUFFATO con l’abbuono di non versare iva, nè tasse sulle somme in oggetto
    In ITALIA paese repubblicano e DEMOCRATICO,culla del DIRITTOCosi non è in quanti il TRUFFATORE sarà libero di ripetere i suoi atti delinquenziali all’infinito senza limitazioni.
    POVERA ITALIA

  • L’italia , culla del DIRITTO, centro culturale che ha irradiato sapere,arte ,e scienza . Guida e faro di una identità religiosa imperitura perchè basata su principi incontestabili enunciati da un uomo di raro sapere e saggezza che vissuto 2000 anni fa ha enunciato una serie di norme di straordinaria attualità che a metterne in pratica il 50% darebbe un contributo sostanziale al convivere civile di qualsiasi società. I periodi storici del rinascimento, dell’illuminismo e del romanticismo sono frutto di quel seme cristiano alla ricerca del paradiso perduto. I temi della morte , dell’infelicità, del dolore sono la costante della ricerca di uomini illustri preoccupati di sollevare l’umanità da tali afflizioni. Le due vie quella religiosa e quella politica sono due pratiche utili e separate che dovrebbero concorrere ad assicurare equilibrio agli uomini. Nella società occidentale i due sistemi sono divisi in potere religioso e potere temporale. Noi occidentali abbiamo imparato a scindere le due pratiche o poteri. Oggi si fa imperioso riflettere su questo dualismo che la religione musulmane non contempla. I due poteri , nell’organizzazione delle società musulmane , convivono, si integrano.L’uno non può vivere senza l’altro,si esercitano in parallelo a completamento l’uno dell’altro , la società come un treno necessita dell’appoggio su due rotaie.
    Questo è un esempio, una riflessione, un invito a ripensare la vita di una società che non può definirsi giusta se ci si allontana dal praticare quei principi semplici e basilari che promuovono LA LEGALITA’ e l’UGUAGLIANZA.

Lascia un commento