Mar 26, 2017 - Senza categoria    No Comments

VELO E CRICIFISSO

Un accostamento sacrilego? Una boutade di qualche handicappato di giornalista? Nella nostra Repubblica Italiana l’unica cosa che funzioni è la LIBERTA’ DI PAROLA. Una cosa buona e giusta che si esprimano le idiozie. Non dovrebbero fare male a nessuno. Non procurano tumefazioni nè fuoriscita di sangue Per chi le legge e le sente dovrebbe rappresentare un bell’esercizio , un invito , un allenamento per il cervello a discernere.
E cosi si può dire che il quesito è frutto della grande, enorme confusione in cui vive questo povero paese dove i più svariati e sempre più numerosi cialtroni riescono a trascinarci in discussioni prolisse in confronto agli enormi problemi di ordine economico , sociale, di cultura, di identità in cui versa questa povera italia.
Non ho potuto non scandalizzarmi per tanta superficialità e nello stesso tempo infantilismo e mancanza di di buon senso.
Ora non so se il tema avrà un seguito e quindi aspetterò , curioso di conoscere gli sviluppi sull’argomento e soprattutto di vagliare i ragionamenti che si riusciranno a proporre.
Il simbolo del velo musulmano contro un uomo crocifisso. Era ed è in uso arricchire i festeggiamenti del santo patrono con serate artistiche: esibizione di un complessino per i più giovani, cantatori sardi, poetia estemporanea dove poeti si cimentano improvvisando su temi affidati dal comitato e dal popolo. Sono stato un ascoltatore e ammiratore di tale arte che ritengo alquanto difficile fatta di conoscenze profonde di storia e di temi attuali. Non mi farebbe meraviglia, conoscendo lo spirito dei nostrani poeti portati alla battuta facile, raffigurare il velo a un qualsiasi tessuto da utilizzare per pulirsi il .

Mar 26, 2017 - Senza categoria    No Comments

Cacciari e Menzolini , due cittadini simili che son convinti di esercitare un ruolo indspensabile nella società

Massimo Cacciari, invitato a esprimere un giudizio sulla vicenda alquanto triste dell’ex direttore rai in quanto reo di aver utilizzato 60mila euro di soldi pubblici per i suoi comodi, bellamente e alla italiana si è scansato dal dare una sua opinione lasciando noi ascoltatori molto perplessi tanto da far pensare e quindi collocare il Cacciari, opinionista, alla lista degli OMUNCOLI.Uno dei tantissimi italiani che purtroppo vivono alle spalle di chi produce schierandosi in difesa di comportamenti che vanno inesorabilmente banditi e puniti severamente. Non rispondendo il Cacciari ha difeso quella cerchia al comando che continua a disporre dei soldi pubblici a piacimento.Purtroppo l’Italia vive il dramma della CASTA AL POTERE. Una casta numerosissima che forse è maggioranza nei confronti di tutte le categorie imprenditoriali che tutti i mesi deve far di conto tra entrate e uscite, di chi tutti i mesi ha l’obbligo di versare ogni sorta di tasse. Il Cacciari , come il Menzolini e tanti altri milioni di ciarlatani non hanno questo ingombro e assillo. Il SISTEMA li accredita di virtù superiori all’edicolante, al muratore etc.etc. per cui fanno parte di quella categoria che PRELEVA in maniera sostanziosa e in maniera FITTIZIA VERSANO, loro dicono i contributi.
Un sistema che contribuisce allo sfascio di questa POVERA ITALIA dove è concesso liberamente di TRUFFARE. E anzi il PARLAMENTO ad eccezione del gruppo dei 5stelle, ha pure contravvenuto una legge di stato votando contro. E si , perchè il Menzolini , essendo condannato a 2anni è stato radiato da pare mezzo di carcere non ha diritto a sedere a palazzo madama . Menzolini è un criminale, ha commesso un reato, ha una condanna e non può esercitare
una funzione tanto delicata riservata a cittadini onesti.
Povera Repubblica Italiana. Quali le competenze del potere GIUDIZIARIO se il POTERE POLITICO annulla tali sentenze? La cosa è alquanto ridicola. Non bisogna però meravigliarsi in quanto noi cittadini ormai siamo abituati, abbiamo capito che IL POTERE LOGORA CHI NON C’E’L’HA. Una profezia che si avvera tutti i giorni, dove purtroppo si commettono ogni sorta di ILLEGALITA’ contro chi produce e permette alla BUROCRAZIA che vive delle nostre tasse, di vivere nel LUSSO.
Si raccomanda quindi al Cacciari e ai tanti che si alternano nelle trasmissioni di accontentarci facendoci sentire dei ragionamenti che diano a noi ascoltatori l’illusione di avere , non dico degli eroi come Msaniello, ma almeno almeno, dei difensori della LEGALITA’.

Mar 3, 2017 - Senza categoria    No Comments

L’italia è allo sfascio

Alle 18,45 il mio dentista mi ha ricevuto per effettuare una panoramica per verificare lo stato di salute dei miei denti. Il referto è stato eloquentemente disastroso. Non poteva essere altrimenti dati i comportamenti superficiali, anzi di totale menefreghismo usato nei confronti di un apparato dentale già compromesso sempre per effetto della negligenza. Un detto dice meglio prevenire che curare.
IL fatto cade giusto per una mia meditazione riconducibile a situazioni ben più gravi che riguardano la vita di milioni di italiani costretti a rinunce e sofferenze morali ed economiche determinate dall’incuria di una classe politica indecente, vergognosamente assente e tutta intenta
in problemi stupidi quanto futili quali sono le posizioni ideologiche dei contendenti. Certamente un modo come un altro per sfuggire alle responsabilità per cui sono stati eletti.
POVERA ITALIA,. Povera LA COSTITUZIONE contenente tutte le indicazioni per mantenere sana la società dei cittadini italiani. Nella COSTITUZIONE sono scritti,elencati gli obiettivi, i criteri da seguire per mantenere in salute una società. C’è anche scritto che ogni cittadino ha l’obbligo di contribuire secondo le proprie possibilità. Un concetto che invita alla SOLIDARIETA’. Messo in pratica avrebbe risolto al 90% i problemi dei cittadini esclusi al diritto di poter condurre una esistenza decorosa. Non lussuosa , per carità, in quanto moltissimi Italiani sanno che non si vive di “solo pane” Un concetto facile, comprensibile anche dai più tonti. Nonostante ciò non riesco a raccapezzarmi del perchè il vile danaro attragga tanto a scapito di quello stato che io chiamo EQULIBRIO MENTALE necessario per dare a ogni cosa il giusto valore. Quante volte ho detto che siamo uomini ,tutti uguali, con unico destino?. Quale allora sono le altre motivazioni che portano , specialmente i POLITICANTI, a trascurare quell’attenzione necessaria per non creare disuguaglianze e dare a tutti PARI DIGNITA’?
E’ in me irrefrenabile lo sdegno che provo per certi vecchi RIMBAMBITI POLITICANTI che ostentano DIRITTI ACQUISITI per conservare privilegi di cui non riescono neanche a godersi alla faccia di milioni di giovani che scalpitano a crearsi una famiglia e contribuire a quella naturale rinnovo di cui ogni società necessita. ——E’ forse crudele pensare e adottare il sistema dell’antica SPARTA nei riguardi dei vecchi col fine di conseguire il progetto per una nazione efficiente.????!!!!!—-E si perchè qui in italia c’è, da parte dei giovani l’esigenza di combattere i vetusti che, nolente/dolente rappresentano un ostacolo sempre più invadente. Pensiamo al fiume di danaro percepiti dai vecchi IDIOTI che si fanno grandi della ragione dei DIRITTI ACQUISITI.- Tutto è stato disatteso irreparabilmente. E non per negligenza bensi per malafede. Per colpa di cittadini individualisti che sempre hanno anteposto l’interesse personale a quello del BENE COMUNE cosi bene evidenziato e raccomandato dai padri costituzionali.
Oggi una marea di cittadini si son creati , senza interpellare il popolo e contro la volontà del popolo i cosidetti DIRITTI ACQUISITI che non sono altro che dei FURTI congegnati, studiati , leggiferati per DEFRAUDARE LE CASSE DELLO STATO ITALIANO.
Tutto è marcio. Ogni istituzione dello stato è condotta da uomini CORROTTI, tutti e sempre protesi a far cassa. Ogni istituzione dello stato essa sia funzionale o meno, utile o inutile godono di appannaggi finanziari lussuosi che oltraggiano il normale pensare di molti cittadini che dignitosamente vivono la situazione della DISOCCUPAZIONE.

Tutto è IRRIMEDIABILMENTE MARCIO e , come i miei denti, alla REPUBBLICA ITALIANA,non esistendo altra cura, rimane la sola via obbligata di scardinare il potere dato alla BUROCRAZIA nella speranza di ricostituire equilibri nuovi che diano ai cittadini più operosi e intraprendenti quella libertà di lavorare nella legalità senza essere PERSEGUITATI e COSTRETTI. DIO SALVI L’ITALIA–.POVERA ITALIA

Mar 3, 2017 - Senza categoria    No Comments

RES PUBBLICA ITALIANA = MANUALE DELLA CORRUZIONE

Lo Stato Italiano è una REPUBBLICA: A differenza della Monarchia dove il SOVRANO dello stato lo si nomina per via ereditaria, nella Repubblica si affida la responsabilità al popolo di eleggere la guida , chiamato PRESIDENTE,Un ruolo di rappresentanza finalizzata a tenere l’identità di una nazione e salvaguardare quell’insieme di regole racchiuse nella Costituzione che , per grandi linee, indirizza il percorso di un popolo. Principi e doveri dei cittadini sono tutti li racchiusi,elencati dentro questo libruncolo e che all’occasione tutti i politicanti fanno riferimento, che giurano di seguirne le indicazioni e che ahimè viene giornalmente,in tutti i secondi disatteso. Non solo dai politicanti ma anche da tutti i cittadini con una aggravante che il poiliticante GIURA si impegna di rispettare, seguire e di farne osservare le regole.
Ieri Tangentopoli che aveva messo a nudo un sistema di tangenti per finanziare i partiti. Il tribuno DI PIETRO ne aveva smantellato il meccanismo. Lo stesso DI PIETRO, visto ed eletto dal popolo come un moralizzatore integerrimo,un condottiero, aveva trovato un altro modo per finanziare i partiti, LEGALIZZANDO. Molto arguto e furbo. Sceso in politica ha intascato una marea di milioni che dieci vite di carriera come magistrato non gli avrebbe consentito .
Più di ieri c’è una lotta contro la CORRUZIONE. La magistratura finalmente fa il suo dovere controllando come si spendono i danari pubblici. Naturalmente il tangentista,il corrotto negli anni ha affinato i suoi metodi per continuare a prendere dal sacco.
Scandalo CONSIP, non sarà l’ultimo in quanto tali fatti sono connaturati con una educazione di base ERRATA. Fondamentalmente ,l’uomo e ancor di più noi italiani, abbiamo con il danaro un rapporto conflittuale che consegna al possesso del danaro la forza del nostro io. Cosichè uomini di elevata cultura e intelligenza , dai comportamenti e principi equilibrati vengono sottostimati e relegati a dei compiti secondari. Infatti la nostra vita di tutti i giorni si riempie di personaggi dai modi spigliati, appariscenti, e nei quali la sfrontatezza è una costante per impressionare, misura di gradimento.
Il COMPROMESSO, il VENIRE A PATTI,la capacità di intrattenere RAPPORTI AMICHEVOLI, l’APPATENERE A UNO SCHIERAMENTO, fanno parte di un meccanismo utile per avere successo e in cui il principio dei diritti uguali per tutti scompaiono del tutto.
Per rendere concreto il concetto racconto uno dei milioni di episodi che accadono nella vita sociale di questa povera italia senza identità.
Anni fa una dolce e preparatissima fanciulla appena diplomata in ragioneria partecipò a un concorso per impiegata al banco di sardegna di un piccolo comune di 3500 abitanti. Il compito scritto esaminato dalla giuria era risultato il migliore a detta di un esaminatore che , con molto dispiacere aveva comunicato alla famiglia, il posto era però già assegnato a un’altra concorrente per merito del sindaco. Aggiungiamo che tale sindaco , in tempo antecedente, aveva comunicato all’interessata che non avrebbe mai avuto quel posto. Tutto detto. Cosa voleva questo sindaco dalla nostra giovane e carina ragioniera? il voto?qualche gentile prestazione fuori onda? Non si sa. In tutta la vicenda è rimasto il segno profondo di una delusione , di una ingiustizia subita per merito di un imbecille di cittadino che in quel momento rivestiva un ruolo istituzionale e che ha usato il POTERE secondo criteri allora consentiti.
Chi ha il potere ,qui in Italia, lo può usare in maniera pesante nei confronti di qualsiasi cittadino poco ossequiante o non ben visto. I metodi di coercizione che il potere può mettere in campo sono infiniti. Il POTERE, I CONTROLLORI, i BUROCRATI che hanno il compito di far rispettare la legge son convinti di poter usare tali mansioni in maniera personale. Cosi che un negozio anonimo , in regola può essere perseguitato mentre il negozio dell’amico no. E milioni di esempi si possono portare. Il POTERE è sempre devastante con i cittadini ligi al dovere e sono sempre indifesi e indifendibili. L’amico del POTENTE o lo stesso POTENTE ha invece licenza di entrare in ogni dove e intrattenere contatti e averne in cambio ogni genere di informazioni e di riverite attenzioni. L’ANONIMO CITTADINO è escluso da questi meccanismi. Ecco dimostrato che la LEGGE NON E’UGUALE PER TUTTI.
Le CORREZIONI da portare a questo VIZIO, a questo MALCOSTUME è quella di DENUNCIARE e mettere in atto tali denunce nei confronti dei cittadini che fanno uso ARBITRARIO di certe pressioni per ottenere favori di ogni specie e genere.
Succede in ogni dove, comuni,ospedali che i servizi vengano prestati dopo aver interessato tale amico o tale conoscente.
Ieri tramite l’amico si faceva la vendita di cucitrici ad un ospedale. Si maggiorava il prezzo e le quantità e la piccola tangente era assicurata e per il rivenditore l’utile consentiva di condurre la bella vita. Tante piccole vendite, tanti rivenditori benestanti.
Con l’accentramento sulla CONSIP la musica è cambiata e il BEL GRUZZOLO viene spartito in pochi.
E’ possibile ovviare a tali meccanismi di CORRUZIONE che sta divorando questa POVERA ITALIA?
Lo si può attraverso la TRASPARENZA che consiste nel poter visionare e rendere pubblici tutti gli APPALTI e poterne controllare le QUANTITA’ consegnate, non dai controllori al soldo del SISTEMA, bensi da qualsiasi cittadino o cittadini incaricati per sorteggio.

Importante poter dominare,poter controllare il POTERE da parte dei cittadini qualificati, non truffatori, non collusi con il potere o partiti, a cui deve essere consentito anche di esprimere il GRADIMENTO sui CONTROLLORI.

A chi esercita il POTERE, specialmente POLITICANTI, deve essere proibito ogni forma di contatto con ogni tipo di organismi sensibili da cui possano trarre vantaggi. E comunque anche in questi casi deve essere consentito ai cittadini di poter chiedere sugli atteggiamenti e frequenze sospette. Ben vengano gli organi di diffusione di notizie che riescono in tale compito di indagine e informarne i cittadini.

E’ insopportabile che il cittadino che esercita dignitosamente,alla luce del sole, una attività in proprio viva nella continua incertezza, nella paura, nella sottomissione di un sistema di POTERE che esercita e predilige un sistema di leggi impositive, coercitive e solo sanzionatrici e lascia CORRUTTORI e TRUFFATORI liberi di impossessarsi dei danari versati dai perseguitati IMPRENDITORI.

Feb 25, 2017 - Senza categoria    No Comments

LAVORO, FAMIGLIA,SOCIETA’

Sono tre pilastri su cui poggia e ruota la vita dell’uomo fatta di MOVIMENTO. La vita nel nostro pianeta si svolge secondo leggi a noi sconosciute riassumibili nel concetto del continuo divenire. Ogni elemento è soggetto al tempo che trascorre per cui ogni cosa viene modificata diventando diversa dal momento precedente. L’affanno, l’insoddisfazione, il dolore, la malattia , la morte sono elementi antropologici permanenti, dovuti e non rimandabili con cui bisogna convivere con umile accondiscendenza e accettarli come un utile freno per uomini smodati che aspirano e pretendono di modificare l’equilibrio imposto.Il perseverare nella ricerca affannosa di cambiarne lo stato primordiale si va dritti verso disastri di ogni genere, sia etici che sociali.
Un piccolo prologo esistenziale pensato da un piccolo uomo con una piccola cultura che ha sempre cercato, conscio di questo limite, di accodarsi, di prendere e pendere dallo scibile dei cosiddetti grandi uomini accreditati, venerati e circondati del generale consenso.
Quanta fatica adattarsi,cercare di imparare, mettere in pratica i suggerimenti di tali dottori. Tutto invano e vano. Tutto falso in quanto tutte le elaborazioni legislative che dovrebbero regolare la vita della nostra REPUBBLICA si rivelano inutili e anzi dannose. Migliaia di leggi frutto di bizzarri quanto megalomani predicatori di ideologie atte a strumentalizzare le masse incalanandole verso stili di vita e comportamenti contrari a quell’ordine naturale imposto e la cui disubbidienza porta verso ogni sorta di deviazione e di emancipazione. Pensiamo al falso profeta PANNELLA che tanto ha inciso a disgregare il tessuto sociale distruggendo la FAMIGLIA, predicando la liberalizzazione della DROGA, legalizzando l’ABORTO e perorando il perdono ai CARCERATI e col suo slogan NESSUNO TOCCHI CAINO il riconoscimento dei violenti nei confronti degli uomini PACIFICI. 70 anni di libera predicazione di questo CESSO che indubbiamente ha inciso a CONFONDERE le coscienze più deboli.
BASTA. Basta a cotanti uomini che vogliono imporre una GIURISPRUDENZA utile alla ILLEGALITA’. Basta a cotanti uomini che con la POLITICA ci avvelenano la vita con mille leggi per sottomettere il popolo ai loro voleri di dominio e di potere.
Per farla breve son passati 70 anni di RES PUBBLICA è tutto appare distrutto, tutto è lasciato all’improvvisazione in mano ad avventurieri che hanno elevato il DANARO a DIVINITA’. Gli stessi che per definizione vengono considerati grandi uomini sembrano non avere nella vita altro scopo se non quello di PRELEVARE ATTRIBUENDOSI MERITI inesistenti, astratti, fuori dalla concreta vita quotidiana. Infatti quale l’impronta reale di questi uomini considerati di elevata cultura del DIRITTO? A cosa servono le continue conferenze se non a pontificare , a fingere, a recensire i loro PEDANTI libri? Un esercizio fittizio, di apparente e vuota dottrina fine a se stessa? Un campo immenso di CIALTRONI che si affannano alla ricerca di che? Danari?Applausi?Considerazione? E’ tutto un gioco per fare gruppo ristretto per continuare a gestire un potere che oltraggia gli individui. Un diabolico meccanismo economico in mano ad apparenti grandi uomini che si autoreferenziano di essere in possesso di qualità che ahimè si rivelano inutili alla crescita della collettività. In concreto quale il loro apporto se non la nauseabonda ripetizione in mille e uno salse di concetti triti e ritriti utili per strappare un applauso a una platea ipocrita e accondiscendente? Tutto naviga secondo fantasiose teorie. Il dato di fatto l’enorme disagio di una popolazione confusa senza una meta da raggiungere dove LAVORO, FAMIGLIA hanno dei connotati non certi e sempre più fumosi.

1)LAVORO: è una attività, un movimento necessario senza il quale tutto rimane inerte e quindi utile a modificare uno stato di assoluta quiete. Il LAVORO un atto necessario oggetto di mille disquisizioni. La Bibbia lo presenta come una condanna. Peccato essere essere esclusi dal conoscere in quale maniera si svolgesse la vita tra gli uomini prima di perdere l’ipotetico STATUS PREMIANTE. Rimane invece un dato di fatto che l’uomo ha sempre cercato di creare una gerarchia, amico o nemico,per dare corso e concretezza alla sua aspirazione di ripararsi,creare, edificare, modificare l’ambiente per sue utilità.

IN LAVORAZIONE

Feb 20, 2017 - Senza categoria    No Comments

Matteo Renzi. Il Popolo lo aveva eletto il Principe Illuminato

Matteo Renzi. Giovane,brillante parlatore,ragliatore,gracchiatore uguale alle migliaia di cittadini che si propongono ad amministrare lo STATO ITALIANO, a custodire LA REPUBBLICA ITALIANA. Si era proposto come ROTTAMATORE del vecchio,dell’inutile. Un concetto rivoluzionario pacifico che aveva ricevuto il consenso degli Italiani dopo l’esperienza disatrosa di Monti dal quale ci si aspettava un taglio netto alla spesa pubblica ridimensionando gli sprechi e soprattutto quella ENORME BUROCRAZIA IMPRODUTTIVA composta dA migliaia di politicanti annidati in ogni dove circolano SOLDI PUBBLICI racimolati attraverso una tassazione abnorme e insopportabile per le imprese.Matteo Renzi era diventato per il 60% degli ITALIANA la SPERANZA. Un punto di riferimento per milioni di giovani disoccupati e per le tante imprese oberate di tasse. La parola ROTTAMARE era stata accolta come un messaggio di liberazione, interpretandola come una volontà, un programma di snellire questo paese appesantito da leggi, come gli SCATTI DI ANZIANITA’, che premiano la vecchiaia a discapito della gioventù. Un esempio di cadavere vivente è NAPOLITANO che non sazio delle prebende dispensate dalla REPUBBLICA ITALIANA alla domanda se non riteneva UNO SPRECO essere retribuiti di 30mila euro al mese, rispose “mi è dovuto”. Capito con chi , il POPOLO ITALIANO ha a che fare? Con un mantenuto, buono a nulla, produttore di parole e promesse, un essere inutile, un rottame ancora attaccato al seno della MAMMA LUPA. Questi sono i concetti che rimuginano nel cervello dei migliaia di politicanti inutili.TUTTO GLI E’DOVUTO dopo aver derubato e affamato il POPOLO. E non va bene perchè se le cose vanno male loro sono i respnsabili, loro quelli che propongono le soluzioni. ROTTAMARE suonava come rinnovamento, cambiamento di tutte le regole che tengono il 40% dei giovani in una situazione di criticità, di incertezza. ROTTAMARE, per gli italiani, voleva dire cambiare, innovare. Dare un taglio netto a un sistema appesantito da un potere in mano sempre agli stessi uomini sia essi si professino di destra che di sinistra, di color rosso,bianco o nero. Via i politicanti di professione, diminuzione degli emolumenti, ROTTAMARE i vecchi capi partito collocandoli in pensione con 3000 euro. Ancor oggi , nonostante il furore del popolo, i PALAZZI DEL POTERE, spendono il doppio di quelli della regina d’INGHILTERRA e della stessa Germania.
Matteo Renzi era nel cuore degli italiani, era visto come un PRINCIPE ILLUMINATO. In cuor suo il popolo lo aveva eletto a suo paladino. Matteo Renzi ha tradito tale investitura interessandosi a problemi inutili,futili di una minoranza di cittadini che già godevano della libertà di professare la propria diversità, tralasciando le vere problematiche in cui il paese ITALIA è stato trascinato da settantanni di REGIME PARTITOCRATICO.
Matteo Renzi come una meteora è apparso ed è sparito, specialmente dal cuore dei suoi estimatori che vedevano in questo giovane quella intraprendenza, freschezza ed energia capace di coinvolgere, di trascinare gli incerti, di zittire i contrari per partito preso.
UNIONI CIVILI, BANCHE, IMMIGRAZIONE sono stati i temi sostenuti da Matteo Renzi contro la VOLONTA’ di un POPOLO che chiede incentivi alle FAMIGLIE, lavoro per i GIOVANI, riduzione degli stipendi della CLASSE POLITICA, SICUREZZA contro i violenti, MENO TASSE per le imprese, una SCUOLA che adempia i suoi compiti di educazione e formazione, GIUSTIZIA contro i TRUFFATORI.
Dico io. caro Matteo Renzi e compagni che vi riempite tutti giorni di parole sulla DEMOCRAZIA. Dico io, ne conoscete il significato? E se ne conoscete il significato perchè vi ostinate a non mettete in pratica la VOLONTA’ del POPOLO? che dice: tu POLITICANTE devi vivere come me con mille euro, avendo una laurea, una famiglia con figli, e che come artigiano della Repubblica Italiana ha contribuito e contribuisce secondo le possibilità per concorrere alle spese gestionali dello Stato e per usufruire dei servizi. Non ho un conto in banca in quanto le 1000 euro le spendo tutte facendo girare l’economia. Di tutto questo mi sento orgoglioso in quanto trovo solidarietà e apprezzamento presso i miei consimili. Mi chiedo, tu che cazzo ne fai di 15/20mila euro al mese? Li spendi tutti o ne sottrai una bella parte per costituirti il gruzzolo?. Ma ancor più mi chiedo quando avrai 70/80/90anni che cazzo ne farai di 30 mila euro al mese dal momento che non puoi nè mangiare, nè avere più mogli, insomma sarai un cadavere ambulante?. Ebbene non ti interroghi, non ti viene il dubbio ,come DEMOCRATICO e ancor di più, come COMUNISTA o UOMO di SINISTRA,, che non somigli a un ANIMALE SOCIALE bensi a un qualcosa di INDEFINITO che poco ha di UMANO e tanto di quella PERVERSIONE MENTALE che gode vedere il PROPRIO SIMILE galleggiare nell’indigenza? Ti sembra UMANO che un vecchio rimbambito, semicadavere come il tuo amico NAPOLITANO prelevi 30 mila euro dalle nostre tasche?
Caro politicante Matteo e compagni che vi proponete e a vostro dire vi sacrificate per il BENE COMUNE?!!!!!,Non pensate che è ora di finirla e iniziare a EMETTERE leggi che riducano gli emolumenti di tutta la BUROCRAZIA improduttiva?. E’ ammissibile che un mio consimile coglione infermiere solo per aver frequentato i palazzi della regione, a sessantacinque anni abbia una pensione di 5000euro più quella di infermiere e il sottoscritto solo di 1000? Quali i meriti del politicante dal momento che i problemi dei cittadini sono tutti li irrisolti? Ma pensiamo anche al tribuno DI PIETRO dell’ITALIA DEI VALORI. Una bella presa per i fondelli o no? Si è vantato di aver perseguitato i corrotti sostituendosi ad essi promulgando, con gli amici consenzienti, leggi per finanziarsi il SUO personale partito intascando milioni di euro alla faccia dei cittadini stupidi che lo hanno eletto. Il DI PIETRO ha forse risolto, all’infuori degli amici, i problemi degli Italiani? Ha mai versato un euro di tasse? I politicanti, i burocrati forse versano tasse? Essi PRELEVANO solamente. Il compito di versare tasse, invece, è delegato ai LAVORATORI AUTONOMI che con le loro attività produttive , commerciali o di servizi hanno l’onere di stilare i loro corrispettivi giornalieri e in base ai ricavi far di conto e versare secondo una logica economica ormai consolidata della partita doppia del DARE e dell’AVERE. E se malauguratamente le spese sono superiori o uguali alle entrate lo spettro della DISOCCUPAZIONE diventa realtà. Forse che i nostri CONSIMILI BUROCRATI, politicanti,impiegati,controllori vivono tali stress? Caro Matteo e compagni parassiti, l’ARROGANZA è il vostro forte che con la bella dose di faccia di cartone non vi fate scrupoli di imporre sempre più tasse per poi INTASCARLE. NAPOLITANO,BERSANI,D’ALEMA,D’AMATO,BRUNETTA, li conosciamo da una vita , sono sempre li nel partito, rifugio , ricovero di furbastri dove ogni sogno diventa realtà. Gli imprenditori producono, i politicanti intascano. Certamente c’è qualcosa che non va e non si può semplificare dicendo che LA DEMOCRAZIA COSTA. E la DEMOCRAZIA costa perchè si presta a essere usurpata, violentata,occupata e gestita dai prepotenti e da una schiera di cittadini TRUFFATORI. Rimedio? Non esiste. Per ora la pentola bolle con qualcuno attento affinchè l’acqua non fuoriesca.Per quanto ancora? Il potere è occupato, è gestito da DELINQUENTI, il sistema ancora regge. Possiamo anche constatare che i cortigiani di Luigi XIV che se la spassavano erano ben poca cosa, una inezia a paragone degli SCROCCONI che oggi frequentano e siedono nei PALAZZI di comando. Caro Matteo, confidavamo nella tua gioventù, nella tua esuberanza,nella tua gioia di vivere per farne partecipe tutti noi italiani che abbiamo bisogno di poche cose, salute,lavoro,istruzione,libertà, uguaglianza,giustizia,vivere in pace in famiglia per il bene dei figli. Se voi politicanti del casso ci assicuraste queste poche cose saremmo ben felici di coprire di euro la carcassa di un chicchessia politicante che si chiami NAPOLITANO,BERSANI,BERLUSCONI etc.etc. Con quale coraggio ancora continuate a presentarvi in ogni dove argomentando di fesserie, di vs beghe?. Caro Matteo ,un giorno ti dissi, prima che fregassi il posto a Enrico Letta. Non formare governi con nessuno. Hai il favore del POPOLO. Vai a votare, prenditi la maggioranza assoluta e governa da solo facendo piazza pulita di tutta la sporcizia che si annida nei palazzi del comando. Anche non convinto ho votato SI al referendum in quanto volevo un sistema di voto che portasse al governo una maggioranza stabile indicata dai cittadini. Volevo la correzione della COSTITUZIONE artt. V. Purtroppo gli Italiani si son fatti abindolare da Dalema e compagni. La qualcosa, prevedo , ci porterà ancor di più a crisi economiche sempre più gravi e a una instabilità del sistema permanente. Ora ascolta un altro consiglio da amico che ti apprezzava e ancora non si rassegna a non crederti. “Dimettiti. Scompari. Rinuncia a fare il segretario.E se non ci riesci in quanto la politica è una manna gratuita, statene dietro le quinte, lascia fare a EMILIANO o a CUPERLO’. Domani puoi rientrare quando anch’essi , sicuramente, falliranno. Stai tranquillo che falliranno per tanti motivi che non sto ad elencarti. Forse non mi hai letto nel passato. Segui ora i miei consigli.
Domani puoi rientrare. Ma, attento, in questo periodo da eremita,approfondisci, studia cosa significa SOLIDARIETA’soprattutto,e poi DEMOCRAZIA,LIBERTA’,UGUAGLIANZA, GIUSTIZIA. Se fai fatica a comprendere, interpellami.

Dic 26, 2016 - Senza categoria    No Comments

Donald Tramp e Vladimir Putin

Quali sono le impressione, le aspettative, le paure del cittadino medio sui due Presidenti alla guida dei due stati più armati del Pianeta.?
Ho sempre manifestato i miei dubbi sulle capacità degli uomini in genere di gestire il potere finalizzato al bene del popolo, dell’umanità. Il potere, come più volte ho dimostrato, segue delle logiche sempre legate ai grandi interessi di gruppi di uomini che del denaro ne fanno il motivo della loro esistenza. Potere=politica=denaro. Una triade di composti che si concatenano come in una formula chimica generando INGIUSTIZIE e GUERRE.
Il Putin, recentemente ha lanciato un messaggio sulla necessità di rafforzare gli arsenali di armi nucleari. Tramp , neo eletto Presidente americano, non ha perso tempo raccogliendo la sfida. Ci risiamo con la corsa agli armamenti di distruzione di massa.Non è forse vietato dall’ONU il dotarsi di armi non convenzionali? E’forse questa l’esigenza dei popoli? Certamente no, se anche con le armi convenzionali intere città vengono rase al suolo. Sembra che tutto ciò non serva a nulla. Sembra che certi fatti lascino indifferenti i potenti intenti a seguire logiche incomprensibili che non rispettano l’incolumità di milioni di esseri umani.
Non si capisce la faciloneria di questi due uomini nel lanciare tali progetti senza che il mondo insorga. Forse che questi propositi sono meno pericolosi di chi progetta attentati?

Nov 25, 2016 - Senza categoria    No Comments

SI o NO?. Un quesito che avvalora la confusione che regna in questa POVERA ITALIA senza identità alla mercè di una marea di BULLI polliticanti,opinionisti e costituzionalisti che confondono i privilegi coi diritti

Meglio SI-NO a quando i politicanti riusciranno a imbambolare e infinocchiare il Popolo Italiano?
E’ salutare tenere a mente, sempre, il punto di partenza di ogni discorso riferito all’amministrazione pubblica che è : POTERE=POLITICA, POLITICA =POTERE.
Ricordiamoci che pochi sono i cittadini che investiti del ruolo di far la cosidetta politica riescono a interpretare le istanze della volontà del popolo.
Oggi si straparla sul referendum per la modifica di alcuni articoli della Costituzione e da un mio piccolo personale sondaggio i giovani voteranno NO.Effetto della propaganda 5stelle a cui si fa riferimento per un cambiamento.
Non sanno i giovani, però, che nulla modificando, nulla cambierà in quanto se domani i 5stelle andranno al governo avranno la strada sbarrata per ogni cambiamento della BUROCRAZIA che è la principale nota dolente di questa povera italia destinata al FALLIMENTO. La BUROCRAZIA che è l’Istituto per controllare
tutti i meccanismi economici, istituzionali,culturali, è diventato un MOSTRO che violenta,assalta, distrugge, avvilisce i cittadini migliori che motivati dallo spirito creativo e costruttivo cercano di dare SENSO a una società , quella italiana, che si trascina nuotando in un mare di contraddizioni di ogni genere compresa quella ESISTENZIALE.
Alcide De Gasperi , indubbio patriota e grande Statista , è stato investito della carica di Presidente del Consiglio per ben 7 volte consecutive prova che tutte le BUONE INTENZIONI erano legate alla accondiscendenza degli stupidi calcoli partitici e non dell’interesse del POPOLO che votando D.C. vedevano in questo cittadino doti morali e culturali adatte per operare per il BENE COMUNE. Già dall’entrata in vigore della Costituzione era evidente l’ANOMALIA del grande potere dei partiti che determinavano la durata dei governi eletti dal Parlamento e non dal popolo e che il De Gasperi aveva proposto di correggerne il sistema elettorale assegnando il premio di maggioranza del 65% al partito o lista di partiti associati. Una esperienza che durò un anno in quanto nel 1954 fu revocata. Il De Gasperi fu messo da parte grazie al sistema degli accordi di “corridoio” che anche oggi è in adozione e che è stato il METRO di amministrare portando al disastro sia morale che amministrativo un’ Italia sempre più divisa e senza identità.
Un sistema Parlamentare che ha portato al potere i vari Andreotti, i Craxi, i Di Pietro, i Berlusconi, i Monti. Tutti personaggi alquanto misteriosi, indefinibili, mai in sintonia con la maggioranza del popolo di cui ne stravolgevano le aspettative. Il Monti, in un anno di mandato,non eletto dal Popolo , è passato alla storia come l’artefice della distruzione del sistema economico italiano.

Urgono, quindi, riforme radicali, equilibrate. E solo un sistema forte può assicurare un metodo, un programma, una continuità dove la Proposta di cambiamento sia chiara e sia indirizzata a smantellare quella ingiustizia sociale causata dall’ immane BUROCRAZIA SUPERPAGATA quanto inutile, inefficiente e anzi DANNOSA.

Di uomini di valore, di patrioti, l’Italia è piena e assolutamente non sono da ricercare tra gli uomini di spettacolo,politicanti di ogni specie, manager di grandi imprese o affaristi o GIUDICI o MAGISTRATI il cui percorso di formazione porta nel loro cervello ad assaporare esperienze di un mondo artificiale lontano da quei valori veri a cui la natura umana è tenuta ad osservare per la gioia di vivere in sintonia con le leggi universali che non necessitano essere scritte.
Siamo oggi martellati da una marea di nullafacenti, improduttivi opinionisti. Quale il vantaggio di questa enorme flotta certamente costosa quanto inutile.?
Non uno spettacolo , bensi un degrado che molti acclamano come un esercizio di democrazia. Una enorme dispendiosa macchina da guerra di ingannatori che si alternano nelle centinaia testate pubbliche e private della carta stampata e delle TV proponendo il loro scibile logorroico come un elemento necessario e di progresso.
Il gruppo 5stelle,se ancor pure giustificabile e la cui formazione ed esistenza si impone come una novità proiettata al cambiamento, è però timido quanto confusionario specialmente nel proporre una visione o sistema ETICO e di identità di nazione, di un ORDINE SOCIALE. Anch’essi seguono l’andazzo del CLIENTELISMO tutto proiettato al consenso:solidale con tutti, accontentare le tendenze, le deviazioni di ogni genere compresi i comportamenti nocivi di carcerati che ben meritano la morte.

Il Berlusca, mitico quanto nocivo modello ed esempio di uomo sapiens, invita al No mentre ieri era per un sistema maggioritario. Tutti contro tutti , in un vortice demoniaco alla ricerca di consensi per poi poter spadroneggiare secondo quelle logiche di potere fine a se stesso conservando e distribuendo privilegi per se e per una casta ristretta cieca e ottusa dove non c’è posto al dolore e ai disagi dei cittadini che , sempre, speranzosi continuano a dar credito ai tanti MUMMIFICATI che senza anima e sentimenti, grassi e imbellettati, si aggirano per le stanze del POTERE.

5 Dicembre, è da ricordare come una delle tante date fatidiche e infauste giornate della storia di questa tormentata Repubblica Italiana che Massimo Bordin che alle 9 dell’8 dicembre si preparava alla lettura dei giornali per conto di RADIO RADICALE; testualmente definisce con un eloquente concetto sul marasma che regna in questa POVERA ITALIA. Dice PASSIAMO A LEGGERE TUTTO E IL CONTRARIO DI TUTTO.
Purtroppo il nostro giovane, dinamico e diciamo onesto Renzi non è stato capito dagli italiani. Colpa sua perchè in due anni non ha fatto nulla per compiacere e ascoltare le lamentele dei giovani e di tutto un popolo che vive nel disagio e che ha con le Istituzioni un rapporto conflittuale. Certamente non sereno come in una partita doppia contabile in cui il DARE E AVERE operano e vivono chiari e sereni.
Il progetto di Renzi era anche condivisibile e anche augurabile nella sua FORMA. Ma inattuabile nella realtà , prematuro per operare quella opera di bonifica e di risanamento che le ISTITUZIONI necessitano spazzando via quella moltitudine di loschi quanto lugubri personaggi che si aggirano nei palazzi del comando traendo vantaggi solo personali a scapito e danno di una comunità sempre più soggiogata dai messaggi falsi lanciati in difesa di una DEMOCRAZIA e LIBERTA’ ahime’ subdola quanto inesistente e a cui gran parte del POPOLO ITALIANO dà credito. I morti suicidi per disperazione perchè perseguitati dallo stato in quanto rei di evasioni o omissione di versamenti di tasse lo dimostrano , ma anche gli imprenditori braccati e perseguitati dai segugi di un sistema di controlli pesantemente sanzionatori sono tutti li che attestano e giustificano i tanti cittadini che fuggono da questa povera Italia dove domina ogni sorta di ingiustizie.
La Repubblica Italiana cosi strutturata è peggio della monarchia borbonica che si è conclusa con la decapitazione di Luigi XVI e di migliaia di aristocratici.Sotto diversa forma la Repubblica Italiana ha generato , in 70 anni, una immensa categoria di privilegiati, di nullafacenti, che oscura il numero di aristocratici francesi del settecento. A mia memoria il paese di OSSI e ancor più la città di Sassari non ho nessun ricordo di principi,marchesi e conti.Solo qualche povero titolo di DON i cui titolati si identificavano con grandi possidenti di terre. OGGI, ahimè i nuovi ARISTOCRATICI sono tanti, innumerevoli si contano a SASSARI e anche nel piccolo paese di OSSI.
Ieri infermieri o impiegati o sindacalisti, OGGI per aver scaldato la sedia dei posti di comando gli sono stati attribuiti ogni sorta di rendite che fanno arrossire i più quotati antenati cugini ARISTOCRATICI BORBONICI del grande RE SOLE.
ROTTAMARE,RIPULIRE,sono le due parole da adottare da qualsiasi cittadino che si candida ad amministrare la RES PUBBLICA, onde dare priorità alle cose primarie come la FAMIGLIA e la gestione del territorio mettendo in sicurezza la viabilità impossibile da percorrere in quanto piene di buche e ripulirla da erbacee che degradano l’ambiente e dove si annidano ogni genere di sporcizia.
Il popolo necessita e si accontenta di poche cose, di pochi servizi ma efficienti. Rimpossessarsi dei tanti capitali assegnati senza criterio,.Ridistribuire con criterio il danaro è un atto scritto nella COSTITUZIONE. Ogni cittadino ha l’obbligo di concorrere alla salute della REPUBBLICA secondo le proprie possibilità. La Repubblica che si svena per creare nuovi ricchi a spese dei servizi commette un ILLECITO. Tutti i cosiddetti DIRITTI ACQUISITI sono ILLEGALI, non hanno fondamento e sono contro ogni legge o regola naturale della SOLIDARIETA’. Che senso ha coprire di danaro una MUMMIA come i tanti vecchi accreditati come servitori della REPUBBLICA ITALIANA?

POVERA ITALIA dove opera un numero sempre più grande di nullafacenti quanto inutili personaggi come Travaglio che forti di una dialettica esplodente quanto prolissa , logorroica è solo e un buon maestro di decadenza ritagliandosi un seguito importante che pende dalla sua bocca. Sveglio, brillante quanto impenetrabile e squallido esempio di maschio dai lineamenti antichi di parruccone cortigiano.
Crotza di LA 7 divertente e satirico e anche lui grande manipolatore delle deboli quanto volitive coscienze italiche è entrato con la sua doppia veste di satirico e di recitante nelle grazie degli ascoltatori ritagliandosi un ruolo che purtroppo ha una percentuale di incidenza nella formazione delle opinioni degli ascoltatori incidendo in maniera devastante contro il CAMBIAMENTO proposto dal giovane Renzi. Spesso non satira quella di Crotza ma veri atti di bullismo che si materializzano nell’ evidenziare,amplificare, creare e appiccicare aspetti o difetti fisici al malcapitato di turno come Papa Bergoglio , del giornalista Mentana etc.. Al limite del buon gusto, della buona creanza, di quello che è rispetto della persona. E’ indubbio che la risata necessita e presuppone la violenza , lo screditare, il ridicolizzare tutte giustificate con la parola BONARIO. Se ripetitiva e alla lunga indubbiamente diventa persecuzione, come detto una forma di BULLISMO a meno che il preso di mira si presti al gioco e anzi possa essere interpretata una forma di PUBBLICITA’. Le sfumature in questo caso sono tanto numerose quanto i protagonisti. In ITALIA tutto può essere oggetto di dissacrazione. Certamente altri stati dove vigono diverse forme di amministrazione certe manire di spettacolo o di espressione non lo consentono. Immaginiamo Crotza in altri stati sberleffare Putin, Erdogan, lo stesso Maometto o il Principe dell’Arabia.
Il minimo gli raderebbero la testa pelata.
Il lettore dirà che sono andato fuori tema. Cosi non mi sembra in quanto certe tematiche sono tutto materiale utile per capire le ambiguità, gli eccessi , gli estremismi in cui si vive in questa POVERA ITALIA dove tutto viene permesso e tutto viene negato. Povero cittadino italiano che non ha santi in paradiso. Nel qual caso il cittadino assapora ogni sorta di ingiustizia con un destino segnato che solo la più abominevole DITTATURA è capace.

Set 17, 2016 - Senza categoria    No Comments

CARLO AZEGLIO CIAMPI E’ MORTO

Condoglianze ai parenti. Un uomo come tanti altri con un quoziente di cosidetta intelligenza in più della mia. Con la differenza che la mia azienda il 16 di ogni mese ha l’onere di compilare l’F24 e versare contributi tot per l’Erario,tot per l’INPS,tot per le Regioni,Tot per il Comune. Ha rivestito la carica più importante della Repubblica Italiana senza lode e infamia.Ha dato il suo contributo men meno alla pari di un insegnante o di un netturbino.Un’iperbole? Punti di vista in quanto per me cittadino certi lavori pagati all’insegnante e al netturbino sono un bell’investimento in quanto mi ritornano come servizi. Quello dei politicanti spesso mi ritornano DANNOSI per la tasca e per l’equilibro psico fisico mio personale come di milioni di imprenditori che hanno a che fare con il fisco, un miserabile quanto opprimente strumento imposto per far vivere tutta la BUROCRAZIA nel lusso .Per le sue mansioni di DIRIGENTE è stato retribuito secondo i parametri vigenti in uso nello Stato Italiano con tanti e tanti danari. Tanti, tanti danari per un uomo che nulla ha fatto per le generazioni future, per i tanti giovani che aspettano un lavoro o per quelli che lo hanno non sufficiente per formarsi una famiglia. Non piangiamolo in quanto non ha mai messo in discussione, nè lo abbiamo sentito ragionare sulla sua retribuzione , e non si è mai chiesto per quale motivo molti cittadini devono vivere con 500 euro al mese e Lui con i suoi amici debbano essere ricoperti di danari senza limiti. VOTO 5 come politico.Voto 6 per la sua carcassa. Voto 8 per le sue conoscenze. Voto 4 per aver sprecato e gestito male il talento del quale madre natura lo aveva dotato a gratis.

Ago 27, 2016 - Senza categoria    No Comments

L’Europa da rifare con 6 nazioni e con lo spirito dei sei pionieri

Joseph Bech(Lussemburgo) Konrad Adenauer(Germania) ,Johan Beyen(Olandese) ,Alcide De Gasperi(Italia), Robert Jean Monnet(Francia- Non ci sarà mai pace in Europa se gli stati non si ricostituiranno su una base di sovranità nazionale),Robert Schuman(Francia),Paul-Henri Spaak(Belgio),
Sono i sei uomini , appartenenti alle sei nazioni che nell’arco di 30 anni tra il 1914 e il 1944 hanno conosciuto morte, ogni sorta di violenze e distruzione delle città, che inorriditi da cotanta ferocia hanno pensato di proporre la federazione degli stati sovrani.. Le guerre come si sa vengono sempre scatenate dai cosi detti politicanti che con il favore del popolo prendono il potere. E quando conseguono risultati economici positivi, spesso si esaltano a tal punto da uscire dalla realtà e incontrastabili e incontestabili si autoconvincono di essere onnipotenti o investiti di un ruolo guida al pari di un MESSIA . Il MESSIA un’idea fissa della nostra cultura di derivazione biblica che assume le più svariate interpretazioni nelle diverse religioni e che ancor oggi riscuote una forte attrazione specialmente quando si incunea in certi poveri cervelli e che puntualmente diventano un pericolo per il genere umano.
I nostri sei uomini conoscevano bene le dinamiche del Potere e della Politica che slegate da un certo contesto culturale portano sempre alla PAZZIA e che io riassumo in un concetto matematico con la seguente proporzione– Politica:Ideologia=Potere:X. Sono le tre costanti, non di valore matematico, ma di valore etico che regolano la vita dei popoli. Quando l’operazione viene svolta con negligenza e ancor più con incompetenza l’ incognita della X porta i seguenti risultati negativi : morte violenta , GUERRE, tasse,pressione fiscale,povertà,razzismo, disuguaglianze, violenze, limitazione delle libertà, DISTRUZIONE DELLA FAMIGLIA, DROGA, illegalità,consumismo,promiscuità, criminalità, distruzione dei valori e dei principi,avidità, materialismo,DISTRUZIONE DELL’AMBIENTE.
I sei uomini avevano chiara l’idea di come si usano gli strumenti della politica e del potere. Sei uomini che hanno interpretato i segni della provvidenza per porre definitivamente una pietra sui nazionalismi estremi a favore di una federazione degli stati.
L’impronta di quegli inizi è rimasta nel mio subconscio in maniera positiva apprezzandone e condividendone il fitto dialogare incisivo e costruttivo. Ero molto giovane ma di rimando sentivo un clima di sano e contenuto entusiasmo. Nel mio cuore condividevo e apprezzavo il progetto di essere Sardo/Italiano e ora anche Europeo come ai tempi di CARLO MAGNO.
Scomparsi i sei uomini la gestione dell’iniziativa dell’UE passa in mano ad altri uomini complicandone sempre di più lo spirito e lo scopo allargando insensatamente agli altri paesi. Un errore fatale che ha contribuito a far dimenticare le motivazioni di unione dei pionieri che pensavano a una Europa Federata con una volontà politica UNICA ad iniziare dalla libertà della circolazione delle merci e delle persone per poi passare gradatamente a temi più impegnativi nell’intento di trovare un equilibrio economico e sociale. L’ entrata in vigore di limiti di produzione ad allevatori e agricoltori sono stati i primi segnali negativi . Oggi , a distanza di 60 anni il sottoscritto si ritrova deluso e si fa sempre più vivo il convincimento che l’Unione Europea è diventato un gruppo disordinato di associati non si capisce con quali finalità e che ha creato un sistema di uffici di amministrazione elefantiaco che certamente assorbono costi pesanti senza nessuna ricaduta di un qualche beneficio.

Eliminare certi meccanismi frenanti, burocratici non è facile. E cosi pure era ed è necessario individuare e rafforzare quello spirito europeo presente nei cittadini ma alquanto labile e suscettibile di paure tutte da identificare e poi rimuovere attraverso un’adeguata informazione. Stupiscono i cittadini svizzeri che attraverso un referendum si sono pronunciati contro i frontalieri italiani che giornalmente si recano in Svizzera per ragioni di lavoro. C’è indubbiamente da interrogarsi e cercare le motivazioni per tale atteggiamento di rifiuto. Forse che gli Italiani non rispettano le regole vigenti? Cosa si può rimproverare agli itineranti? Che tipo di fastidio per cui gli svizzeri si sentano infastiditi o addirittura minacciati? Il dato di fatto è il 58% della popolazione che è scontenta e che vuole risposte. Certamente alla base di tale scontento ci sarà una motivazione economica. Non può essere altrimenti dato che gli svizzeri hanno con gli italiani una parentela stretta condividendo origini religiose,storia, musica e filosofia che sono temi di grande effetto utili per tenere uniti.

Ora un progetto cosi ambizioso di un’EUROPA UNITA richiede una preparazione lunga di avvicinamento verso una integrazione simile a quella raggiunta da noi Italiani nella quale convivono 25 regioni che di già mal si sopportano una con l’altra prova ne siano i fermenti separatisti che a distanza di 150anni sono sempre vivi e vegeti. Fenomeni certamente di carattere egoistico che emergono in situazioni di crisi e favoriti dal MALGOVERNO.

I cittadini della Gran Bretagna hanno deciso di uscire dall’AMMINISTRAZIONE EUROPEA. Un gesto certamente sofferto in quanto chi non capisce che L’UNIONE FA LA FORZA. Un concetto infantile che , purtroppo i soliti POLITICANTI, fanno di tutto per stravolgere. I POLITICANTI non capiscono le paure della gente pacifica. Non si capisce quali sono le dinamiche di ragionamento dei POLITICANTI che disattendono le aspettative dei cittadini in fatto di IMMIGRAZIONE. E si perchè l’immigrazione, l’accettazione dentro la nostra casa di individui di cui sai essere praticanti di ODIO contro tutto ciò che è occidentale compresa la nostra grande religione che predica la pace e l’AMORE, non rasserena,fa vivere male,fa vivere nell’incertezza,nella paura. I
POLITICANTI fautori e sostenitori di una strana quanto mentalità corrente del POLITICAMENTE CORRETTO che cavalca quel BUONISMO ipocrita che mai si contrappone e sempre cerca e trova giustificazioni o spiegazioni nei confronti della violenza e dei violenti. dei trasgressori,dei TRUFFATORI, degli assassini, dei ladri, dei distributori di droga, dei grandi mercanti di armi e di tutte quelle azioni ingiuste che il singolo cittadino subisce. Un semplice detto dice :la tua libertà finisce dove inizia quella dell’altro. Non si capisce perchè la mia casa debba essere occupata da un’altro senza che l’autorità intervenga. E per quale motivo in assenza dell’autorità impossibilitata non debba intraprendere io l’azione per rientrare del mio diritto? Le dinamiche, le regole della convivenza sono semplici, i POLITICANTI con le loro leggi la complicano e la rendono inattuabile.
E l’amministrazione UE ha imposto alla Gran Bretagna che doveva accettare un certo numero di IMMIGRANTI a scatola chiusa.

IN LAVORAZIONE

Unione Europea
• Agenzia del GNSS europeo
• Agenzia dell’Unione europea per i diritti fondamentali
• Agenzia dell’Unione europea per la formazione delle autorità di contrasto
(fino al 30.6.2016: Accademia europea di polizia)
• Agenzia dell’Unione europea per la sicurezza delle reti e dell’informazione
• Agenzia dell’Unione europea per le ferrovie
(fino al 14.6.2016: Agenzia ferroviaria europea)
• Agenzia di approvvigionamento dell’Euratom
• Agenzia esecutiva del Consiglio europeo della ricerca
• Agenzia esecutiva per i consumatori, la salute, l’agricoltura e la sicurezza alimentare
• Agenzia esecutiva per la ricerca
• Agenzia esecutiva per le piccole e le medie imprese
• Agenzia esecutiva per l’innovazione e le reti
• Agenzia esecutiva per l’istruzione, gli audiovisivi e la cultura
• Agenzia europea dell’ambiente
• Agenzia europea di controllo della pesca
• Agenzia europea per i medicinali
• Agenzia europea per la difesa
• Agenzia europea per la gestione della cooperazione operativa alle frontiere esterne degli Stati membri dell’Unione europea
• Agenzia europea per la gestione operativa dei sistemi IT su larga scala nello spazio di libertà, sicurezza e giustizia
• Agenzia europea per la sicurezza aerea
• Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro
• Agenzia europea per la sicurezza marittima
• Agenzia europea per le sostanze chimiche
• Agenzia per la cooperazione fra i regolatori nazionali dell’energia
• alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza
• Autorità bancaria europea
• Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati
• Autorità europea delle assicurazioni e delle pensioni aziendali e professionali
• Autorità europea per la sicurezza alimentare
• Banca centrale europea
• Banca europea per gli investimenti
• Centro di traduzione degli organismi dell’Unione europea
• Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie
• Centro europeo per lo sviluppo della formazione professionale
• Centro satellitare dell’Unione europea
• Comitato delle regioni dell’Unione europea
• Comitato di risoluzione unico
• Comitato economico e sociale europeo
• Commissione europea
(fino al 30.11.2009: Commissione delle Comunità europee)
• Consiglio dell’Unione europea
• Consiglio europeo
• Corte dei conti europea
• Corte di giustizia dell’Unione europea/Corte di giustizia
(fino al 30.11.2009: Corte di giustizia delle Comunità europee)
• Eurojust
• Fondazione europea per il miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro
• Fondazione europea per la formazione
• Fondo europeo per gli investimenti
• Garante europeo della protezione dei dati
• (impresa comune Artemis)
• impresa comune Bioindustrie
• impresa comune Celle a combustibile e idrogeno 2
• impresa comune Clean Sky 2
• impresa comune ECSEL
(sostituisce le imprese comuni Artemis ed ENIAC)
• (impresa comune ENIAC)
• impresa comune Fusion for Energy
• impresa comune IMI 2
• impresa comune SESAR
• impresa comune Shift2Rail
• Istituto dell’Unione europea per gli studi sulla sicurezza
• Istituto europeo di innovazione e tecnologia
• Istituto europeo per l’uguaglianza di genere
• Mediatore europeo
• Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze
• Parlamento europeo
• presidente del Consiglio europeo
• Servizio europeo per l’azione esterna
• Scuola europea di amministrazione
• Tribunale
(fino al 30.11.2009: Tribunale di primo grado delle Comunità europee)
• Tribunale della funzione pubblica
• Ufficio comunitario delle varietà vegetali
• Ufficio dell’Organismo dei regolatori europei delle comunicazioni elettroniche
• Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale
[fino al 22.3.2016: Ufficio per l’armonizzazione nel mercato interno (marchi, disegni e modelli)]
• Ufficio delle pubblicazioni dell’Unione europea
(fino al 30.6.2009: Ufficio delle pubblicazioni ufficiali delle Comunità europee)
• Ufficio europeo di polizia (Europol)
(1.5.2017: Agenzia dell’Unione europea per la cooperazione nell’attività di contrasto)
• Ufficio europeo di selezione del personale
• Ufficio europeo di sostegno per l’asilo
• Unione europea

Pagine:123»